La fortezza di Torrechiara, uno dei castelli più scenografici d’Italia

Posted by

A neanche 20 km da Parma, sulle colline di Langhirano, la fortezza di Torrechiara sorge altiera et felice in posizione dominante sul fiume, a due passi dalle montagne. Venne costruita sulle rovine di un più antico fortilizio, tra il 1448 e il 1460, dal Magnifico Pier Maria Rossi, condottiere e conte di San Secondo. È considerato uno degli esempi più importanti e meglio conservati dell’architettura castellare in Italia, nonché monumento nazionale.

Il castello regala un colpo d’occhio molto scenografico in ogni stagione dell’anno, ma a noi piace soprattutto d’estate, quando i papaveri fioccano qua e là tra i campi e la mole severa del maniero si staglia nel cielo azzurro, e durante i mesi più freddi. Allora le nebbie scendono a inghiottire la valle, il silenzio ha un’aria spettrale e Torrechiara pare tornare indietro nel tempo, verso un medioevo fatto di scorribande, streghe e lupi ululanti (in realtà i lupi ululano in abbondanza anche oggi sull’Appennino Tosco-Emiliano, ma di questo vi racconto un’altra volta).

Nel cuore del castello, tra sale riccamente affrescate, spicca la splendida Camera d’Oro, opera del pittore Benedetto Bembo, che celebra l’amore tra Pier Maria e l’amante Bianca Pellegrini di Arluno, detta Blanchina. Pare che il conte abbia fatto edificare la fortezza non solo per tenere sotto controllo la valle, ma anche per avere una dimora elegante (e appartata) in cui incontrare l’adorata amante. Insomma, unì l’utile al dilettevole.

Pier Maria e Bianca sono sepolti nell’oratorio palatino di San Nicodemo del castello. Leggenda vuole che il fantasma di lui si aggiri nel maniero durante le notti di plenilunio, cercando disperatamente la sua amata e ripetendo il motto “Nunc et semper”. Altri parlano dello spettro di una duchessa murata viva nel castello, ma le testimonianze sono discordanti.

La fortezza di Torrechiara è apparsa in diverse serie televisive, videoclip musicali e anche in una puntata di “Ulisse, il piacere della scoperta” dedicata ai Castelli nel Tempo. Gli appassionati di cinema la riconosceranno nel film Ladyhawke (1985), diretto da Richard Donner e interpretato, tra gli altri, da Michelle Pfeiffer.

Già che siete venuti fino a qui, riflettete sul fatto di trovarvi a Langhirano, patria del culatello. Non andatevene senza un buon pranzo in un’osteria!

Dove, come, quando: Via Castello 1, 43010 Torrechiara, Langhirano (Parma). Tel. 0521 355255 e-mail: iat@comune.langhirano.pr.it web: http://www.portaletorrechiara.it. Aperto da novembre a febbraio: mar-ven 9.00-16.30; sabato, domenica e festivi 10.00-17.00; da marzo a ottobre: martedì, domenica e festivi 10.30-19.30; gli altri giorni 8.30-19.30. Chiuso il lunedì. Ingresso: dai 18 ai 24 anni, 2 Euro; dai 25 anni, 4 Euro.

Immagine di copertina: Massimo Telò  – CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0) – per Wikipedia Commons

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...